La piramide della mia vita non era altro che una duna, arida e informe.


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 


Olio Essenziale di cipresso (cupresus sempreverdis)

Elemento: Terra
Pianeta: saturno
Chakra: VI à Chakra della fronte à Ajina Chakra

Influenze magiche: protezione benessere.

Cure "fisiche": vasocostrittore, astringente, antispastico, riequilibrante antisudorisefo, deodorante, antibatterico, diuretico.

Cure "spirituali": purifica, aiuta ad accettare il dolore per la perdita di una persona cara o di un amore, favorisce la meditazione, rischiarisce la mente; favorisce la meditazione

Nell’antichità il cipresso era considerato un albero incorruttibile. Dedicato insieme al dio del cielo e a quello degli inferi, era la pianta della vita e della morte, e veniva posto a custodia di luoghi sacri e di cimiteri come simbolo dell’immortalità.
Gli antichi medici greci e latini consigliavano ai malati nel corpo e nell’anima di chiedere aiuto ai cipressi, toccandoli e riposando sotto di loro, per liberarsi da dolori e da angosce.
L’influsso di saturno colloca il cipresso nella "regione" sottile tra questo e l’altro mondo , rendendolo partecipe di entrambi, e gli conferisce il potere profondo della purificazione e della trasformazione.
Il suo aroma è ancora e sempre un dialogo sereno e ristoratore con gli uomini afflitti e malati.
È considerato protettivo soprattutto se piantato vicino a casa.

N.B è di norma ben tollerato, ma è sconsigliato l’uso in caso di ipertensione arteriosa. Un dosaggio eccessivo può causare vampate e vertigini, fino alla perdita di equilibrio.

Uso Magico: si può bruciare nel brucia essenze come sostituto dell’incenso nei riti di protezione e salute.