I ricordi muoiono e non lasciano tombe nella mia mente, svaniscono, diventano nebbia..


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 



Olio Essenziale di Rosa (essenza pura)

Elemento: acqua
Pianeta: Venere
Chakra: IV chakra à chakra del cuore
Influenze magiche: amore, sesso, bellezza. curativi, psichici, divinazione d'amore, fortuna, protezione
Cure "fisiche": afrodisiaco, antidepressivo, antisettico, antispastico, antivirale, astringente, battericida, cicatrizzante, depurativo, emmenagogo, emostatico, epatico, lassativo, regolatrici dell’appetito, sedativo, stomachico, tonico cardiaco ed uterino.
Cure "spirituali": aiuta la meditazione, risolleva l’umore, calma

Dopo la conversione dell’Europa alla religione cristiana fu proibito l'uso della rosa come simbolo della Vergine Maria per la sua precedente associazione con Venere, Bacco ed altri Dei classici.
È considerata universalmente la regina dei fiori simbolo d’amore e bellezza, sin dall’antichità godette dei favori di reali e religiosi è infatti citata in numerosi testi sacri Originaria della Persia che fu probabilmente uno dei primi paesi a coltivarla, pian piano si diffuse in tutto il mondo, e oggi ne esistono numerose specie e ibridi dai colori più disparati l’olio essenziale, estratto mediante la distillazione a vapore, pare iniziare la sua storia nel XVII secolo, quando le distillerie di Shiraz ne iniziarono la produzione
su vasta scala. Prima di tale data veniva pressoché estratto conil metodo dell’enflorage, (cioè estratto per mezzo di grasso animale).
Un fiore con un tale passato (divina ebbrezza, sesso e amore) fu giudicato inopportuno con la Vergine. Così il più puro giglio fu scelto come il suo simbolo floreale.

La rosa con il suo incredibile ricchezza aromatica ha una lunga storia nel suo uso in cosmetica e nella profumeria magica. La leggenda vuole che fosse il primo olio essenziale mai distillato (in Persia nel X secolo).
Enormi quantità di petali freschi di rosa sono necessari per produrre la più piccola quantità di olio essenziale, o l’essenza.
Questo spiega il suo prezzo.
Tradizionalmente i petali di rosa sono distillati a vapore per produrre l’olio essenziale conosciuto come essenza di rose.
La fragranza viene anche estratta mediante l’uso di solventi per creare l’estratto di rosa. Dei due l’estratto è considerato inferiore all’essenza ed è anche meno costosa. Alcuni
aromaterapeuti olistici disdegnano l’estratto di rosa per scopi terapeutici preferendo la vera essenza di rosa, questo per ragione di salute in quanto è difficile togliere tutto il solvente dopo il processo di lavorazione.
L’estratto di rosa è stato usato nella profumeria cosmetica per qualche tempo. Chi non può permettersi queste meravigliose sostanze si coltiva o trova i fiori più profumati disponibili.
In generale le rose più scure hanno il profumo più intenso.
L’ibridazione moderna ha però tolto fragranza ad alcune specie. La maggior parte delle rose disponibili dai fiorai è priva del suo profumo.
La parte che segue può essere utilizzata con l’estratto, l’essenza o i fiori freschi di rosa a scelta.
N.B. Non utilizzare in gravidanza. Non utilizzare per uso interno l’essenza estratta con solventi.
Esistono aromi sintetici che non devono essereutilizzati per i nostri scopi (quelli creati in laboratorio chimicamente, che di rosa hanno solo il nome)



USI MAGICI: il profumo di rosa ci porta a pensare all’amore. Inalare il profumo intenso e visualizzare le sue energie che ci guidano in relazioni emozionali mutualmente soddisfacenti. Per spargere queste energie d’amore per tutta la propria casa, mettere rose fresche in ogni stanza. Il profumo calma i conflitti domestici. Fare questo prima di riunioni famigliari assicura un incontro tranquillo e sereno per tutti coloro che partecipano. L’aroma di rose instilla sentimenti di pace e felicità che sono correlati all’amore.
Le rose sono anche afrodisiache poiché agiscono direttamente sul cervello e sui centri sessuali del corpo. La fragranza è un grande aiuto nell’alleviare i problemi sessuali delle donne (inalare il profumo e visualizzare). Può essere anche utile per vincere casi di impotenza psicologica negli uomini (alcuni autori arrivano a dire che può essere utile per
aumentare la quantità di sperma).
Le donne possono utilizzare il profumo per accrescere la propria bellezza interiore e conseguentemente il loro fascino. Stare davanti ad uno specchio con una rosa o una goccia propiziatorio di essenza di rosa su un batuffolo di cotone, fissando il riflesso dei propri
occhi, visualizzando se stessi come un confidente, un bella persona.
Inalare guardando intensamente la persona amata, odorando l’essenza floreale. Concedere alla rosa l’energia di cacciare tutti i dubbi circa il proprio aspetto ed il proprio fascino. Non è corretto credere che questo è possibile, attualmente si ritiene che succeda. Lascia che la fragranza e l’energia lavori con te creando il cambiamento di cui hai bisogno. Ripetere questo semplice rituale una volta al giorno per una settimana.
La rosa è da sempre stata utilizzata nelle miscele d'amore, in quanto essa viene associata alle emozioni: aggiungere 15 gocce di olio essenziale di rosa, con degli eventuali petali per bagni d'amore.
Un tè di boccioli di rosa bevuto prima di andare a letto dona sogni profetici.


Cura spirituale: sia per risollevare lo spirito che per placare il nervosismo, favorendo anche il sonno: Alcune gocce su un batuffolo di cotone o una goccia sul guanciale prima di coricarsi.


Aromaterapia sottile e simobologia
La ROSA apre il Chakra del Cuore, permettendo all'amore di fluire liberamente. Stimola la creatività, che è necessaria nella meditazione che richiede delle visualizzazioni, specialmente per quelli che hanno difficoltà con questo tipo di tecnica. Si tratta di un olio molto costoso, per questo degno di essere usato come regalo per qualche occasione particolare.
La Rosa è, prima di tutto, il fiore dell'amore, sia a livello personale che spirituale. Presso gli antichi greci, la rosa era il fiore dedicato ad Afrodite, la dea dell'amore, della bellezza. delle arti e della creatività in tutti i suoi aspetti.
Presso i primi mistici cristiani, la rosa era il fiore dedicato a Maria Vergine. Anche in questo caso portava in se il simbolo dell'amore, ma in questo contesto simboleggiava l'amore divino e l'unione tra la Vergine e lo Spirito Santo.
L’olio di Rosa è il migliore in assoluto per il Chakra del Cuore, il centro dell'amore, si tratti di amore per una persona determinata o di amore universale.
Lo schiudersi della rosa, dal bocciolo al fiore, simboleggia l'aprirsi del cuore all’amore. L’olio porta la salute al Chakra del cuore e lo aiuta a riaprirsi quando il dolore ne ha causato la chiusura, e dove il chakra è già aperto, la Rosa ne rafforza l'energia, consentendo all'energia dell'amore di irradiarsi tutt'intorno.
Quest'olio approfondisce anche la devozione amorosa che esprimiamo per la Divinità.
La Rosa è altrettanto affine al Chakra sacrale, il centro della creatività, della sessualità e del concepimento. Essa è gentilmente afrodisiaca, e favorisce l'inventiva in tutte le arti, ma soprattutto, unendo in se stessa gli aspetti umano e divino dell'amore, la Rosa aiuta a spiritualizzare le relazioni sessuali.
Le vibrazioni più alte della Rosa si associano al Chakra della Corona, dove sta l'Essere Supremo.