Le uscite sono lì, lì e anche lì.


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 



Olio Essenziale di rosmarino

Elemento: fuoco

Pianeta: sole

Chakra: VI à Chakra della fronte à Ajina Chakra

Influenze magiche: longevità, conoscenza interiore, memoria, amore.

Cure "fisiche": è utile a livello cefalico in quanto stimola l’attività mentale.

Cure "spirituali": dona chiarezza di pensiero e perspicacia, aiuta a sviluppare la chiaroveggenza.

Nel brucia essenze, si può utilizzare:
al mattino prima di esporsi alle influenze del mondo esterno, per darsi coraggio prima di una giornata difficile o per stimolare la nostra energia vitale. Per purificare gli ambienti

N.B l’uso di quest’olio è sconsigliato a chi soffre di ipertensione, di epilessia o per chi è in gravidanza.È altresì sconsigliato nelle ore più avanzate del giorno perché può causare insonnia.

Uso Magico: si può bruciare nel brucia essenze come sostituto dell’incenso nei riti d’amore
Odorare l’essenza di rosmarino o il legno si dice che aiuti ad avere visualizzazioni, e avere una vita salutare. Un vecchio detto ci ricorda: "odora spesso rosmarino e rimarrai giovane a lungo". Nel Medioevo venivano bruciati dei rametti di rosmarino essiccati (fumigazioni) per scacciare gli spiriti maligni. Pratica che si può attuare tutt’oggi come alternativa all’incenso. Odorare l’olio essenziale o le foglie fresche aiuta a mantenere una conoscenza interiore; così come odorare spesso l’olio essenziale aiuta la memoria e concentrazione nello studio.In amore aiuta odorare rosmarino visualizzando il proprio desiderio realizzato.Si può utilizzare come "bagno rituale" per purificarsi prima di un rito. Alla fine del rito, se svolto in ore serali, si può rimediare all’eventuale insonnia con tre gocce di Olio Essenziale di Melissa sopra del miele o dello zucchero.

Sapna