L'eterno sta per scadermi.


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 



SALICE

GENERE femminile
PIANETA luna
ELEMENTO acqua
DIVINITA' Artemide, Ecate, Persefone, Era, Mercurio.

Il salice è un albero a foglia caduca, alto fino a 20 metri, con chioma larga e tronco robusto e dalla corteccia fessurata. I rami sono flessibili ma robusti. Il salice ha proprietà febbrifughe, antireumatiche, sedative, antinevralgiche, analgesiche, e astringenti.

Le foglie del salice vengono adoperate per l'amore, il suo legno è ottimo per ostruire bacchette magiche da usare per i rituali legati alla luna. Il salice è protettivo, sia che venga portato indosso sia che venga utilizzato in casa.La corteccia è anche utile per evocare gli spiritelli.
Nella tradizione le scope delle streghe erano legate con rametti di salice.

Il salice rappresenta i ritmi lunari e femminili della vita. Questa pianta richiede la vicinanza dell'acqua, prospera nei luoghi più umidi, il legame con la femminilità infatti, è dovuto anche a questo, perchè le acquee e le maree sono governate dall'attrazione lunare.

Il salice è importante nel sabbat di Imbolc, la festa del fuoco della Dea Brigit, che ha il dono della veggenza nei suoi attributi, infatti la sua festa ricorre proprio nel mese del Salice (febbraio).

Il salice è per di più sacro alla Dea della luna, che governa questo mese, è molto importante anche per le malattie dovute all'umidità.