Possibile che un sogno possa sognare se stesso?


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 



SALVIA

Originaria dell'Europa meridionale, in particolare dell'area mediterranea, se cresce in clima caldo e secco è particolarmente ricca di oli balsamici. Viene coltivata fino a 800 metri di altitudine ed è appartenente alla famiglia delle Labiate. E' una pianta dal fusto eretto, con foglie oblunghe rivestite di peluria e ricchissime di ghiandole oleifere.
Della pianta si usano foglie e fiori, freschi e seccati. Si raccoglie da Maggio a fine Giugno. Ha proprietà tonificanti, antisettiche, antispasmodiche, diuretiche, emmenagoghe ed ipoglicemizzanti.

Il suo nome deriva dal latino salus, salute, per le sue eccezionali proprietà curative e medicamentose.

GENERE: femminile
PIANETA: Giove
ELEMENTO: acqua

USI MEDICINALI:
Si consiglia a chi soffre d'asma, in caso di infezioni respiratorie, eczemi, piaghe, ulcere e dermatiti.
Il decotto usato per sciacqui combatte le infiammazione di bocca e gengive.
L'infuso aiuta a regolarizzare il ciclo mestruale e allevia i disturbi della menopausa; si può usare anche per irrigazioni vaginali.

- 10 gocce di tintura su una zolletta di zucchero aiutano a combattere il nervosismo, la malinconia e la depressione.

- Un vino fatto macerando per 10 giorni 60 grammi di foglie in 1 litro di Marsala secco, poi filtrato e conservato in una bottiglia scura senza aggiunta di zucchero, è ottimo per chi soffre di disturbi digestivi associati a diarrea.

E' sconsigliata durante l'allattamento perché potrebbe alterare il sapore del latte, durante la gravidanza perché favorisce le contrazioni uterine e potrebbe causare parti prematuri, agli ipertesi e agli epilettici.

USI MAGICI:
Dona forza al corpo, tranquillità e sicurezza in se stesse: usatela in infuso, in cucina o in minima quantità (il fumo è irritante) mescolata all'incenso. I fiori si possono mettere in sacchettini azzurri da appendere al collo. Molto indicata anche per la veggenza, la potete usare preferibilmente di lunedì in incenso, magari mescolata ad una miscela con mastice e radice di Ninfea. E' una delle piante specifiche per la donna, quindi usatene l'olio essenziale, un goccia alla radice del naso e alla base della gola, per caricarvi di energia fisica e darvi sicurezza psicologica nei momenti critici.


A cura di Manuela SoundMaker