La verità parla per bocca dei folli..


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Arnesi
Book of Shadows
Candele
Cristalli
Erbolario
Faidate
Incensi
Legni
Oli essenziali
Pentacolo
Pochi soldini?
Rimedi della nonna
Riutilizzare
 



TARASSACO (Taraxacum officinale W.)

Comunissima pianta infestante, si trova nei campi, nei boschi, attaccata alle rocce; viene detta anche cicoria selvatica, soffione, dente di leone. Dalle mie parti lo chiamiamo "Angelo". Il suo nome greco significa "pianta che porta rimedio allo scompiglio".

GENERE: maschile
PIANETA: Giove e Sole
ELEMENTO: acqua e terra

USI MEDICINALI
Usato in infuso ha propietà diuretiche e depurative. Decotti di radice curano i disturbi epatici, sono coleretici e lassativi; una poltiglia di tarassaco era usata dai marinai come antiscorbuto. Le compresse fredde curano le emorroidi, gli impacchi tiepidi le dermatiti seborroiche.

USI MAGICI
Rende saldi i legami d'amore, purifica la mente da pensieri di gelosia e potenzia la volontà di decidere della propria vita. Sotto gli influssi di Saturno viene bruciato con incenso per aumentare la medianità, accrescere la volontà, le facoltà spirituali e la veggenza. E' molto usato nei rituali di legamento d'amore, perché propizia la fedeltà; in questo caso, tenete tre fiori in un sacchettino marrone messo sotto il materasso.
Se volete che un vostro desiderio si realizzi, prendete un fiore con i caratteristici pappi e fateli volare soffiandoci sopra: aiuterete le fate a trovare la via di casa e per riconoscenza esaudiranno il vostro desiderio.

A cura di Manuela Soundmaker