Io tento di essere buona ma sento che così forzo la mia vera natura.


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Agenda della Mela
Antro
Arte e Grafica
Banners
Blog
Corriere della Mela
Facebook
Gifts
Guestbook New
Jingle
Links
Mappa Magica
Morgana
Perchè la mela?
 



Originaria dell’Asia Minore, a sud del Mar Nero, dove se ne trovano le prime tracce, la mela, attraverso l’Egitto e la Grecia, passa in Europa, dove, nell’impero Romano, già viene decantata da poeti e da scrittori, consigliata e raccomandata come diuretico e come cura per diversi problemi dell’apparato digerente.

In seguito, le invasioni barbariche causarono un profondo decadimento dell’agricoltura, che si protrasse per circa un millenio. L’uomo tornò a cibarsi di frutti selvatici e preferì dedicarsi maggiormente alla produzione di cereali.

I meli erano numerosissimi allo stato selvatico e i loro frutti erano ben lontani dalla qualità, dal profumo e dal colore di quelli decantati dagli antichi. Soltanto nel XV secolo, grazie a grandi opere di irrigazione e di bonifica, a fortunati innesti e nuovi sistemi di fertilizzazione, si tornerà a produrre qualità di frutta pregevole.

E’ in tutto questo periodo che, con la creazione di grandi frutteti in Italia e in Europa, questa coltura si rivela anche una notevole fonte di guadagno. Nel XVI secolo, la mela emigra in America, rendendo tutto lo Stato di New York famoso per l’ottima qualità dei suoi frutti.

Contemporaneamente, le mele appaiono trionfanti nella pittura fiamminga, tedesca, italiana: i frutti bellissimi che appaiono nelle opere degli artisti testimoniano il progresso delle colture. Da allora in poi la mela si diffonde sempre di più nell’uso popolare, non solo come frutto, ma anche come toccasana per la salute e la bellezza. In cucina poi, diventa ingrediente particolarmente delicato, oltre che per i dolci, anche per antipasti, per primi e secondi piatti.