Per paura di essere infelici restiamo infelici per sempre..


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

50 incanti
Amuleti
Benedizioni
Consapevolezza Pagana
Disegnare la luna
Essere streghe
Familiar
Farfalle
Feste
Giorni
Libri
Luna
Luoghi magici
Magione
Mesi
Noi siamo
Omens
Rede
Ricette culinarie
Ricette di bellezza
Sono io la Dea
Sono pagana
Streghe
Streghe o wiccan?
 



Dedicato a Roby e alla dolcezza con cui sa sempre chiedermi le cose.

"Obbedirai alla Regola Wiccan in perfetto Amore e perfetta Fiducia.
Vivi e lascia vivere, prendi e dai con serenità."

La prima stanza del Rede indica che se vogliamo seguire la Wicca nella maniera giusta, veritiera e sacra, dobbiamo obbedire alle regole. La seconda frase effettivamente dice che se non seguirai queste regole con pace mentale e armonia, non sarai felice nel fare il tuo lavoro spirituale.


"Stabilisci il circolo per tre volte per tenere lontani gli spiriti maligni.
Per legare ogni volta un incantesimo, recitalo in rima."

Queste quattro frasi invece indicano con saggezza base la spiegazione nell'aprire un circolo magico e degli incantesimi in genere, semplice avviso per tutti i praticanti.


"Lo sguardo morbido, il tocco leggero, parla poco, ed ascolta molto."

Avverte il lettore come seguire il Sentiero Wiccan : con calma e silenziosamente, ascoltando la saggezza piuttosto che provare a fornirne.


"Gira in senso orario quando è Luna crescente, cantando la Runa delle Streghe. Gira in senso antiorario quando la luna è calante, cantando la Runa di allontanamento".

Questo si può dire essere mere istruzioni di rituale -- in che verso camminare e che tipo di canto utilizzare con la luna calante e crescente.


"Quando la Luna della Signora è nuova, baciaLe la mano per due volte.
Quando la Luna raggiunge il suo culmine, mettiti in cerca del tuo grande desiderio."

Indica quale rituali o incantesimi possono essere fatti con la luna piena o la luna nuova : la piena per completezza e la nuova per la venerazione della Madre.


"Fa attenzione alla potente burrasca del vento di Nord, chiudi la porta e molla le vele.
Quando il vento soffierà da Sud, l'Amore ti bacerà sulla bocca.
Quando il vento soffierà da Ovest, le anime dei defunti non troveranno riposo.
Quando il vento soffierà da Est, aspettati novità, e prepara il banchetto."

Queste frasi indicano cosa i quattro venti portano : quello del Nord, zefiri violenti che sono pericolosi per uscire; quello del Sud, amore ; quello dell' Ovest, nessun riposo per i morti ; e quello dell'Est che porta ospiti.


"Nel tuo calderone vanno nove tipi di legna, bruciali velocemente e bruciali lentamente.
Fa che l'albero della tua Signora sia un Sambuco, non bruciarlo o sarai maledetto."

Intende la pratica di bruciare nei falò ritualistici, come ad esempio a Beltane, nove tipi di legna, che sono : Sorbo rosso, Sanguinella, Mesquite, Quercia, Ginepro, Pioppo, Pino, Cedro e Melo. Da anche avvertimento di non bruciare il Sambuco, sacro alla Madre.


"Quando la Ruota comincia a girare, che i fuochi di Beltane inizino a bruciare.
Quando la Ruota per Yule passerà, accendi il ceppo, ed il Cornuto regnerà."

La Ruota, o l'anno,inizia con Beltane. A Yule, il Dio Cornuto ( presumibilmente Pan ) va onorato.


Le seguenti frasi indicano di prenderci cura della potenza delle erbe.

"Stai attento ai fiori, ai cespugli ed agli alberi, e dalla Signora sarai benedetto.
Dove scorrono le acque vorticose, lancia un sasso, e scoprirai la verità."

Le acque vorticose potrebbero essere una sfera di cristallo dove divinare e il sasso, le rune -- entrambe diranno la verità.


"Quando hai veramente bisogno, non ascoltare l'avidità degli altri.
Non passare del tempo con gli sciocchi, altrimenti sarai considerato loro compare."

Questo indica per prima cosa la differenza tra desiderio e bisogno, e quindi avverte di non associarsi agli stolti, così meno persone ti considereranno così --- o forse, meno ti porteranno a fare azioni stolte.


"In grazia ti incontro, in grazia mi congedo, mi si illumina la guancia, ed il cuore si riscalda.
Devi prestare attenzione alla Legge del Tre, tre volte nel bene, tre volte nel male."

Incontra tutti con gentilezza e comportati alla stessa maniera. Sii sano nel corpo e nella mente e prenderti cura di te perchè quello che mandi, torna indietro tre volte nel bene e nel male.


"Quando arriva la sfortuna, metti una stellina blu sul tuo sopracciglio.
Sii sempre sincero in amore, altrimenti il tuo amore sarà falso con te."

Indica la pratica medievale delle streghe di disegnarsi con del gessetto blu una stella sulla fronte perchè pensavano portasse fortuna. Le ultime due frasi sono chiare e relazione alla legge del Tre : siate infedeli e tornerà a voi l'infedeltà.


"Queste otto parole compiono la Regola Wiccan:
finché non fai male a nessuno, fa ciò che vuoi."

Queste ultime frasi sono a mio avviso, di incredibile importanza. Spiegano la libertà religiosa della Wicca e dicono che finchè non fai male a nessuno ( compreso te stesso ) avrai il potere di fare qualsiasi cosa.




Secondo la mia modesta opinione, il Rede Wiccan è saggezza allo stato puro : qualcosa per guidare tutti i praticanti e per metterli in guardia dai pericoli del sentiero. Adesso che sappiamo cosa significa il Rede, possiamo capire cosa rappresenta la religione. La Wicca non è una lista di richieste severe, nè avverte di alcuna punizione se una regola non viene seguita -- ovviamente tranne, il male dato quando male è da voi fatto.
Serve anche come una sorta di "alamanacco" wiccan, che dice precisamente i tempi migliori per alcuni incantesimi e per praticare i rituali -- anche nel caso di Yule, dicendovi di bruciare un ceppo.
Ancora una volta, nella libertà della Wicca, siete soli -- farete le vostre scelte, in maniera diversa da molte altre religioni al mondo.
Se semplicemente seguite la vostra voce interiore, utilizzando la verità, la Dea guiderà i vostri passi. Essenzialmente, se sentite che qualcosa è sbagliata da fare, non fatela -- non potete amare una religione che vi fa sentire non a vostro agio o sbagliati!