'Lo svelamento di una donna é cosa delicata. Non avviene mai di notte. Non si sa che cosa si può trovare'


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

50 incanti
Amuleti
Benedizioni
Consapevolezza Pagana
Disegnare la luna
Essere streghe
Familiar
Farfalle
Feste
Giorni
Libri
Luna
Luoghi magici
Magione
Mesi
Noi siamo
Omens
Rede
Ricette culinarie
Ricette di bellezza
Sono io la Dea
Sono pagana
Streghe
Streghe o wiccan?
 



Tempo d'estate, tempo di frutta fresca. Onoriamo gli Dei con i prodotti dei loro alberi sacri.



Panzerotti dei fondali

500 g pasta di pane comprata già pronta,
240 g salmone fresco (tranci da 80 g),
100 g funghi champignon,
1 scalogno,
1 uovo sodo,
1 cucchiaio prezzemolo tritato,
olio d'oliva,
burro,
2 filetti d'acciughe,
paprica,
1 tuorlo d'uovo,
sale, pepe.

Stendete la pasta in una sfoglia sottilissima (circa 5 mm.) e tagliatela in 4 dischi del diametro di 14-15 cm. Affettate finemente lo scalogno e fatelo appassire con 10 g di burro e 1 cucchiaio di olio. Unite i funghi mondati e tritati, salate, pepate e fate cuocere a fuoco medio per 5 minuti. Fate insaporire per pochi istanti i tranci di salmone in una padella con 20 g di burro e 1 cucchiaio di olio, insaporite con una presa di sale, un pizzico di paprica e il prezzemolo. Su ogni disco di pasta mettete una fetta di salmone, un po' di funghi, un quarto di uovo sodo e metà filetto di acciuga. Bagnate i bordi della pasta e chiudetela a mezza luna e spennellate la superficie di ogni fagottino con il tuorlo sbattuto. Mettete i fagottini su una placca unta d'olio e cuoceteli in forno caldo a 220 gradi per 20 minuti.


Quiche del giardino

175 g farina,
100 g burro,
1 tuorlo d'uovo,
1 pizzico sale.
Per la farcia: 2 cucchiai erbe aromatiche tritate,
fagioli secchi,
350 g pomodori,
6 cipollotti,
250 g formaggio bianco ben sgocciolato,
4 uova,
125 g formaggio groviera grattugiato,
sale, pepe.

Setacciate la farina e i sale. Tagliate 90 g di burro a pezzettini e metteteli sopra la farina. Fate penetrare la farina nel burro aiutandovi con due coltelli finché la miscela si presenta come pangrattato grosso. Infarinatevi le mani, prendete i preparato in piccole quantità e fatelo scivolare tra le dita schiacciando i grumi di burro. Sbattete il tuorlo, aggiungete un cucchiaino di acqua fredda, mescolate, versate sulla farina e amalgamate con una forchetta. A questo punto aggiungete un po' di acqua con un cucchiaino mentre continuate a mescolare, finché i tre quarti della pasta diventano omogenei. Continuate a impastare con le dita, fate una palla con la pasta e lasciatela riposare in frigorifero un'ora. scaldate il forno a 200 gradi (termostato 6). Imburrate uno stampo liscio di 20 cm di diametro. Foderatelo con la pasta, copritelo di carta oleata e riempitelo di fagioli secchi. Infornate dieci minuti. Togliete i fagioli e la carta e rimettete in forno otto minuti. Lavate i pomodori e asciugateli. Tagliateli a fettine sottili. Pelate i cipollotti e tritateli. mettete il formaggio bianco in una terrina e incorporate le uova uno a uno con una frusta, sbattete finché la miscela diventa omogenea. Salate, pepate. Disponete le fettine di pomodoro sul fondo della crosta. Quindi cospargetele di erbe aromatiche e cipolla tritata. A questo punto versate il preparato al formaggio bianco e ricoprite di formaggio grattugiato. Fate cuocere quaranta minuti in forno, finché la superficie diventa dorata. Servite caldo o freddo, a piacere.


Pudding del piccolo popolo

Pan di spagna g 100,
1/4 di litro di latte,
1 vasetto piccolo di marmellata di lamponi,
3 uova intere,
2 cucchiai di zucchero,
vaniglia.

Spalmare la marmellata sul pan di Spagna e rivestire, con esso, uno stampo da pudding liscio quindi, versarvi le uova, il latte, lo zucchero e la vaniglia. Chiudere lo stampo e metterlo a cuocere a bagnomaria per circa 40 minuti. A cottura ultimata, va subito servito, lo si gusta caldo.


Sorbetto delle lucciole

500 gr di zucchero
1 kg di albicocche
Panna da montare
250 gr di acqua
2 limoni

Frullare le albicocche sbucciate con il succo di due limoni. Nel frattempo, far sciogliere, in un pentolino, lo zucchero con l'acqua. Far raffreddare lo sciroppo di zucchero ed unirlo alla polpa di frutta e mescolare. Mettere nel freezer, dal quale si toglierà il sorbetto ogni 30 minuti, per circa otto volte, per mescolare. Quindi servire in coppette da gelato, accompagnando con un ciuffetto di panna montata.


Conchiglioni del colle delle fate

200 g di conchiglioni,
un peperone rosso,
un peperone giallo,
una melanzana,
una piccola cipolla,
200 g di polpa di pomodoro,
20 g di grana grattugiato,
un mazzetto di prezzemolo,
olio extravergine d'oliva,
sale,
pepe.

Pulite i peperoni e la melanzana e tagliateli a dadini finissimi. Sbucciate la cipolla, tritatela e fatela soffriggere in un tegame con un filo di olio; unite le verdure preparate al soffritto, salatele e fatele appassire a fuoco medio.
Aggiungete la polpa di pomodoro tritata e continuate la cottura per una decina di minuti, finché il sugo sarà ristretto; alla fine profumate con un cucchiaio di prezzemolo tritato, regolate di sale, pepate e togliete dal fuoco. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e
raffreddatela sotto l'acqua corrente.
Appoggiate i conchiglioni su un telo, asciugateli e farciteli con il ripieno
preparato, sistemandoli man mano in una pirofila leggermente unta di olio. Scaldate il forno a 200°.
Spolverizzate i conchiglioni con il grana, conditeli con un filo di olio e passateli nel forno a 200 ° per circa 15 minuti, finché la superficie sarà gratinata.


Pomodori alle erbe

4 grossi pomodori,
pangrattato,
prezzemolo,
timo,
basilico,
aglio,
sale,
olio di oliva.

Affettate i pomodori, sistemateli su una placca coperta con carta da forno e
cospargeteli con il pangrattato e un trito di timo, basilico e aglio.
Condite con un filo di olio e passate sotto il grill per 10 minuti.


Torta soffice d'estate

2 uova,
80 g di zucchero semolato,
110 g di farina,
70 g di burro,
un limone non trattato,
16 albicocche,
lievito per dolci in polvere,
100 g di confettura di albicocche (o di fragola a piacere),
zucchero a velo.

Fate sciogliere 60 g di burro in un pentolino a fuoco basso e lasciate raffreddare.
Montate le uova in una ciotola con lo zucchero, unite la scorza del limone
grattugiata, il burro fuso e la farina setacciata con un cucchiaino di
lievito. Mescolate fino a ottenere una pastella omogenea. Imburrate una tortiera a cerniera di 18 cm di diametro con il burro rimasto.
Distribuite sul fondo le albicocche snocciolate e tagliate a fettine spesse circa un cm. Coprite con la pastella preparata e aggiungete qualche cucchiaino di marmellata qua e là sulla superficie.
Cuocete la torta in forno già caldo a 160° per 40 minuti. Controllate la cottura infilando nel dolce la lama di un coltello e
osservando se ne esce asciutta.
Quando sarà cotta, estraete la torta dal forno, fatela intiepidire sulla gratella,trasferitela sul piatto di portata e spolverizzate con zucchero al velo.


Frullato di fragole

400 g di fragole, o fragoloni,
4 yogurt naturali scremati,
dolcificante.

Lavare rapidamente le fragole o i fragoloni - senza togliere il peduncolo - in un colino basso sotto il rubinetto aperto con un filo di acqua solamente, senza necessità di lasciarle in ammollo. Sgocciolare.
Eliminare il peduncolo dai frutti e tagliare le fragole in pezzi regolari. Metterle in una ciotola. Aggiungere gli yogurt naturali scremati e mettere tutto nel frullatore.
Frullare bene, fino ad ottenere un frullato omogeneo e con la consistenza
desiderata. Aggiungere il dolcificante al gusto desiderato e servire in bicchieri di
dessert o in ciotole individuali.


Spiedini tavolozza

500 g di lombo di maiale,
1 peperone verde,
1 peperone rosso,
1 cipolla,
4 cucchiaini di olio di oliva,
sale,
puré di patate.

Tagliare a pezzi il lombo e le verdure in dadi di grandezza media. Infilzare negli spiedini le verdure ed il lombo, in modo alternato.
Mescolare l'olio al sale e, con l'aiuto di un pennello da cucina, pennellare gli spiedini. Mettere gli spiedini sulla griglia o sulla piastra 10 o 15 minuti, rigirandoli di tanto in tanto. Servire gli spiedini con un puré di patate: cuocere le patate con acqua e
sale, sgocciolarle, aggiungere un po' di latte e schiacciare con una forchetta o lo schiacciapatate.


Pennettine della danza d'estate

320 g di pennette rigate,
160 g di salmone affumicato a dadini,
200 g di fagiolini verdi,
200 g di gamberetti freschi,
50 g di piselli in scatola,
50 g di fagioli un scatola,
50 ml di succo di limone,
1 rametto di prezzemolo,
1 ciuffo di finocchietto,
2 cucchiai di olio di dliva,
1 cucchiaino di burro,
3,5 cucchiai di sale grosso,
4-5 grani di pepe nero,
sale fino.

Eliminate le estremità e i filamenti esterni ai fagiolini. Lavateli con abbondante acqua corrente, lasciandoli in ammollo 10 minuti.
Tagliateli in 3 parti. Lavate bene in acqua fredda i gamberetti e sgusciateli.
Pulite il prezzemolo, lavatelo sotto l'acqua corrente. Asciugatelo molto bene con un panno o carta da cucina. Lavate, asciugate e tagliuzzate il finocchietto. Tritate finemente il prezzemolo, su un tagliere, con un coltello o con la mezzaluna.
Sgocciolate i piselli e i fagioli dal liquido di conservazione. Portate a ebollizione 2 litri di acqua in una pentola. Salatela con 1 cucchiaino di sale grosso.
Tuffate nell'acqua bollente i fagiolini preparati. Cuoceteli 15 minuti. Scolate e passate immediatamente i fagiolini sotto il getto dell'acqua fredda: in questo modo non perderanno il loro bel colore verde.
Versate 3 litri di acqua in un'altra pentola a bordi alti e portate a bollore. Salate con 3 cucchiai di sale grosso. Versate nell'acqua bollente le pennette, mescolate con un cucchiaio di legno. Lessatele 12 minuti, o quanto è indicato sulla confezione.
Scolate la pasta. Raffreddatela passandola sotto l'acqua fredda e versatela in una terrina. Scaldate in una padella il burro, a fuoco basso. Versate i gamberetti e rosolateli 3 minuti a fuoco medio, unite piselli e fagioli, mescolate e fate insaporire 2 minuti.
Togliete e teneteli da parte. Mettete in una ciotola l'olio, il succo del limone, filtrato attraverso un colino a maglie fitte, e un pizzico di sale fino. Emulsionate con una mano o con una forchetta, fino a ottenere una salsina leggermente densa. Unite alla pasta i fagiolini, i piselli, i fagioli, i gamberetti e il salmone a dadini. Mescolate delicatamente tutto con il condimento, cospargete con il pepe macinato. Spolverizzate con il prezzemolo tritato e il finocchietto. Servite fresco.


Torta squisitissima

1 disco di pasta sfoglia pronta,
500 g di kiwi,
200 g di ricotta,
1 uovo,
50 g di biscotti secchi,
1 limone non trattato,
60 g di zucchero semolato,
100 g di panna fresca,
2 cucchiai di brandy,
20 g di zucchero a velo,
10 g di burro per lo stampo,
10 g di farina per lo stampo.

Sbucciate i kiwi e tagliateli a fettine sottili.
Lavate e asciugate il limone, grattugiate la scorza. Disponete le fettine di kiwi in un piatto, spolverizzatele con mezza scorza di limone e 30 g di zucchero. Lasciate riposare 5 minuti.
Mettete i biscotti in un sacchetto di carta e sbriciolateli con il batticarne, facendo attenzione a non rompere il sacchetto.
Mettete la ricotta setacciata in una ciotola.
Lavoratela con la forchetta per renderla cremosa. Unite l'uovo sgusciato, lo zucchero, la panna e la scorza di limone rimasti.
Mescolate bene fino a quando gli ingredienti risultano ben amalgamati. Scaldate il forno a 180°. Imburrate e infarinate uno stampo per torte di 26 cm di diametro. Dispopnetevi il disco di pasta facendolo risalire lungo i bordi. Potete mettere la pasta sfoglia nella teglia direttamente nella carta forno in cui è avvolta, evitando burro e farina.
Punzecchiate la pasta sul fondo con le punte di una forchetta. Spolverizzate con i biscotti secchi imbevuti di brandy. Disponete le fettine di kiwi sul fondo, facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti.
Spalmatevi sopra la crema di ricotta, livellandola con una spatolina o il dorso di un cucchiaio. Infornate 35 minuti.
Sfornate, spolverizzate con lo zucchero a velo. Decorate le fette con ciuffetti di panna montata spolverizzati con cacao amaro in polvere e fettine di kiwi.
Servite.


Pomodori innamorati

tre uova
otto pomodori maturi
sale e pepe
150 g di tonno
30 g di capperi
30 g di cetriolini
50 g di olive snocciolate
un mazzetto di basilico
una tazza di maionese

Fare rassodare le uova in acqua bollente, per 10 minuti; scolarle, farle raffreddare sotto l'acqua corrente, sgusciarle, tritarle finemente e metterle in una terrina. Lavare i pomodori, asciugarli e privarli della calottina superiore poi svuotarli con un cucchiaio; salarli un po' e metterli capovolti su un canovaccio pulito a scolare. Spappolare il tonno con i rebbi di una forchetta ed aggiungerlo alle uova con una presa di sale, un pizzico di pepe, i capperi, i cetriolini tagliati a rondelle, le olive tagliate a metà e il basilico finemente tritato. Amalgamare il tutto con la maionese. Asciugare i pomodori e riempirli col composto. Disporli sul piatto da portata e tenerli in frigorifero per 1 ora prima di servire.


Crostata d'estate

Per la pasta:
250 g di farina
200 g di zucchero
180 g di burro
3 tuorli d’uovo

il ripieno:
400 gr di ciliegie snocciolate
200 ml di latte
100 ml di panna
3 tuorli
120 gr zucchero vanigliato
3 cucchiai di farina

Fate ammorbidire il burro fuori dal frigorifero per almeno due ore. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, i tuorli d’uovo ed il burro a fiocchetti.
Impastate fino a formare un impasto elastico che aiuterete a staccarsi dalle mani infarinandole regolarmente. Formate una palla e lasciatela riposare per mezz’ora in frigorifero.
Nel frattempo preparate la crema portando ad ebollizione il latte e la panna. Fate intiepidire e nel frattempo montate i tuorli assieme allo zucchero in modo da ottenere una crema quasi bianca. Poi, poco alla volta, unite il latte con la panna intiepiditi e mescolate bene, aiutandovi con la frusta, in modo che non ci siano dei grumi.
Imburrate e infarinate una tortiera a bordo estraibile del diametro di 26 cm e foderatela con la pasta che avrete steso, con l’aiuto di un mattarello, su di un foglio di carta da forno.
Adagiate sul suo fondo le ciliegie snocciolate e ricopritele poi con la crema.
Fate cuocere per circa 40 minuti nel forno a 180 gradi e poi lasciate la torta ancora per dieci minuti a forno spento.
Servitela a temperatura ambiente e, se volete, decoratela con delle altre ciliegie snocciolate.


Linguine di Puck

200 g di linguine
succo di limone
foglioline di menta
1 cucchiaio olio extravergine di oliva
50 g parmigiano grattugiato
sale q.b.

Cuocete le linguine e quando la pasta è quasi al dente scolatela e fatela saltare, a fuoco vivace, in una padella antiaderente con l' olio, succo di limone e alcune foglioline di menta spezzettate a mano.
Date ancora una bella mescolata, versate la pasta nel piatto di portata e servite subito con una bella spolverata di grana.


Involtini fatati

5 melanzane o 1 confezione melanzane surgelate
500 ml passata di pomodoro
1 spicchio d'aglio
olio di oliva q.b.
basilico q.b.
400 g mozzarella o provola affumicata
200 g parmigiano grattugiato
sale q.b.

Tagliate le melanzane per il lungo e cuocetele su di una piastra calda per qualche minuto da entrambi i lati. Se invece usate quelle già pronte congelate, scongelatele. Preparate un sugo soffriggendo nell'olio caldo lo spicchio d'aglio, aggiundendoci poi il pomodoro e aggiustando il sale. Fate cuocere piano piano finché l'olio non si separa dal pomodoro. Prendete le fettine di melanzana inseritevi al centro una fogliolina di basilico, spolverizzatele con un po' di parmigiano e aggiungetevi un pezzo di mozzarella o provola, arrotolate e chiudete.Affinchè non si aprano durante la cottura, allineatele, con i due lembi della melanzana rivolti verso il basso, in una teglia irrorata con un po' di salsa di pomodoro e ricopritele con altra salsa e abbondante parmigiano grattugiato. Mettete in forno a 180 gradi per circa 20 minuti. Sono ottime sia calde che fredde.


Mousse dorata

3 uova (separate i tuorli dagli albumi)
il succo di 2 limoni
la scorza grattugiata di un limone
1 bustina di gelatina in polvere
80 g di zucchero
200 ml. di panna
1 limone tagliato a fettine molto sottili, per decorare

In una ciotola sbattete i tuorli, lo zucchero e la scorza del limone fino a quando diventano densi, spumosi e quasi bianchi. In una pentolina versate il succo dei limoni e aggiungete poi la gelatina, mescolando bene in modo che non si formino dei grumi e lasciate riposare per 5 minuti. Fatela poi sciogliere a fuoco basso - non deve bollire - e aggiungete poi, fuori dal fuoco, il composto di uova mescolando bene. Montate poi sia la panna che le chiare d'uovo a neve ben ferma ed incorporatele con delicatezza alla mousse.
Versate il tutto in una ciotola di cristallo e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 12 ore. Al momento di servire, decorate ricoprendo la superficie della mousse con le fette di limone che dovranno risultare quasi trasparenti.


Mezze penne di mezz'estate

320 g di mezze penne rigate
8 triglie da circa 200 g l’una
4 piccole zucchine con il fiore attaccato
4 fiori di zucca
1 grosso pomodoro maturo
1 bicchiere di olio d’oliva extravergine ligure
1 spicchio d’aglio
1 rametto di maggiorana
poco vino bianco secco
poco fumetto di pesce (in mancanza brodo vegetale)
sale e pepe bianco q.b.

Sfilettate le triglie badando a eliminare per bene tutte le lische, gettate le teste e tenete da parte i fegatini: conservate otto filetti interi e tagliate gli altri a cubetti.
Affettate sottilmente le zucchine e dopo averne eliminato i pistilli tagliate a nastri i fiori di zucca.
Spellate lo spicchio d’aglio e schiacciatelo.
Scaldate i tre quarti dell’olio in un’ampia padella insieme allo spicchio d’aglio che eliminerete appena inizia a imbiondire; unite le rondelle di zucchina e fatele saltare per due minuti e mezzo, aggiungete i cubetti di triglia e i fegatini e dopo un minuto i fiori di zucca; sfumate con il vino bianco e quindi mettete in padella il pomodoro ridotto a cubetti (dopo averlo spellato e averne eliminato i semi e l’acqua di vegetazione); salate e pepate e fate cuocere ancora per pochi minuti, unendo verso fine cottura le foglioline del rametto di maggiorana.
Mentre le mezze penne cuociono, disponete i filetti di triglia in una teglia da forno con l’olio rimanente, un po’ di vino bianco e un po’ di fumetto di pesce, e passatele in forno per tre minuti.
Scolate la pasta e passatela in padella nel condimento preparato per un minuto, distribuitela nei quattro piatti e decorate con due filetti di triglia per ogni piatto.


Sandwich battibaleno

3 fette di pane in cassetta bianco
2 fette di tacchino arrosto
4 fettine di bacon grigliato
foglie di crescione
2 fette di pomodoro
maionese
sale e pepe
1 oliva

Tostate il pane e spalmate la prima fetta di maionese, copritela con del crescione e disponetevi sopra le fette di tacchino. Sovrapponete una seconda fetta di pane, spalmatela di maionese, mettetevi sopra il bacon, quindi il pomodoro, salate, pepate e coprite il tutto con l’ultima fetta di pane.
Fissate il tutto con uno stecchino sul quale avrete infilzato un'oliva.


Insalata delle sirene

600 gr di totani puliti
1 kg di polpo
300 gr di zucchine, a rondelle sottili
300 gr di pomodorini
50 g ravanelli
olio extravergine di oliva
succo di limone
sale e pepe q.b.
basilico tagliato a striscioline
mentuccia tagliata a striscioline

Fate bollire il polpo in acqua bollente per circa mezz’ora e, quando cotto, scolatelo e fatelo raffreddare. Pulite i totanetti e lessateli in acqua bollente per pochi minuti e fateli raffreddare.
Quando poi entrambi sono freddi, tagliateli a pezzetti.
Fate lessare al dente le zucchine a rondelle e scolatele nell' acqua fredda per fermarne la cottura.
Sbucciate i pomodori, togliete i loro semini interni e tagliateli a dadolini.
Mettete tutti questi ingredienti in una insalatiera, aggiungete il basilico e la menta a striscioline e condite con abbondante olio extravergine di oliva, il succo di mezzo limone, sale e pepe.
Servite cospargendo il tutto con i ravanelli tritati sottilmente.


Macedonia della stella del sud

400 gr di ricotta
miele q.b
300 gr di frutti di bosco misti ben lavati
1 mango a cubetti
1/2 ananas a cubetti
1 kiwi a fettine
1 banana a fettine
1/2 cocco a pezzetti
2 fette di anguria

Addolcite a vostro piacimento con il miele la ricotta e fatela "indurire" in frigorifero per circa mezzora. Servitela poi contornata dai frutti di bosco, dal mango, dall' ananas, dal kiwi, dalla banana e dalla anguria.


Pagina seguente