E' la vita più strana che abbia mai conosciuto..


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Alfabeto tebano
Arte e Grafica
Aura
Colori
Come iniziare?
Danzare
Divinazione
Divinità
Elementi
Esercizi
Feng Shui
Karma
Magia
Meditazione
Mete giornaliere
Numeri
Simboli
Stregoneria italiana
Tempio dei sogni
Terra dell' Estate
Umorismo Pagano
Visualizzazione
Wicca
Wicca in rete
 



L'acchiappasogni (dream catcher)

La leggenda dell'acchiappasogni è una delle più belle e suggestive della mitologia indiana.
Secondo la tradizione gli incubi che vagano nell'aria di notte possono essere intrappolati in una ragnatela posta vicino al letto, finchè la luce dell'alba non li porta via. In questo modo i sogni saranno sempre piacevoli.

L'origine dell'acchiappasogni si lega ad alcuni popoli nativi del nordamerica. Secondo gli antropologi fu costruito per la prima volta presso la tribù Ojibwa, o Chippewa e, con il tempo, si diffuse a tutta la popolazione Algonchina.
Molte sono le leggende che narrano la nascita di questo "magico talismano":
La più famosa narra di una bambina "Nuvola Fresca", che un giorno, terrorizzata da incubi ricorrenti, in cui un uccello più nero della notte la divorava, rivelò alla madre "Ultimo Sospiro della Sera" le sue paure e le chiese aiuto.
La madre allora inventò una rete tonda per pescare i sogni nel lago della notte e le diede il potere di riconoscere i sogni buoni e quelli cattivi.
Al centro del circolo intrecciato mise un sasso e intorno ad esso una goccia d'argento (il tempo lunare), un turchese (a significare desiderio) e un dente di animale forte (simbolo di protezione).
All'estremo inferiore della rete legò delle piume di uccelli.
Fatto ciò, "Ultimo Sospiro della Sera" appese l'oggetto sul lettino di "Nuvola Fresca"
..."i sogni buoni resteranno dentro, i cattivi andranno via..."
E così fu....

Un'altra leggenda, questa volta Lakota, racconta invece del dio Iktomi, dio dell'inganno e della prudenza, che un giorno apparve sotto l'aspetto di un ragno ai capi spirituali Lakota. Fece un buco in un salice dove collocò piume, pelo di cavallo e perline, poi cominciò a tessere la sua ragnatela.
Terminata la tessitura disse al più vecchio tra i saggi:
" Questa ragnatela è un cerchio perfetto con un buco al centro. Dovrà essere usata per aiutare la tua gente a raggiungere i propri obiettivi, facendo buon uso delle idee, dei sogni e delle visioni. Quando si crede nel Grande Spirito, la ragnatela può afferrare le buone idee e lasciare che le cattive si perdano attraverso il buco."

In Origine l'acchiappasogni era costruito con un cerchio di legno di salice al quale veniva applicata una ragnatela intessuta con peli di cervo o di cavallo e perline di vetro. Da questo cerchio pendevano 7 lunghe piume unite da perline di colore blu: secondo la tradizione indiana le piume sarebbero servite ai bei sogni per volare e raggiungere le menti delle persone.
Nel centro della ragnatela di alcuni acchiappasogni c'era un buco, attraverso il quale i sogni belli e piacevoli potevano passare mentre quelli cattivi venivano imprigionati dalla ragnatela.
Alcuni invece non avevano questo buco e i sogni buoni erano così liberi di scegliersi la propria starda per raggiungere le persone.

In passato gli acchiappasogni erano costruiti soprattutto per vegliare il sonno dei bimbi. Venivano infatti appesi sui loro letti o fatti portare direttamente addosso come ciondoli.
Quelli appesi ai letti dei bimbi molto piccoli, portavano una piuma posizionata al centro che, oltre a divertire il bimbo con i suoi movimenti, doveva anche insegnargli l'esistenza e
il movimento dell'aria.
Un 'altra funzione, forse meno conosciuta, dell'acchiappasogni, era quella di messaggero d'amore. In effetti, si credeva che la rete oltre ad imprigionare i bei sogni,
imprigionasse anche i sogni romantici degli innamorati.

Col passar del tempo comunque furono soprattutto gli adulti ad utilizzare gli acchiappasogni.
Ancora oggi essi sono molto popolari, anche al di fuori del Nordamerica, grazie al crescente interesse per la mitologia indiana sviluppatosi negli ultimi anni un pò in tutti i paesi.
Il moderno acchiappasogni è però molto più "oggetto decorativo" che magico.
La maggior parte sono costruiti coi materiali più svariati, dalla plastica al cuoio al metallo, la fibra della tela è quasi sempre artificiale decorata con perline, quasi mai di vetro e molto spesso di plastica.
Anche il numero delle piume, spesso artificiali, è diverso dall'originale: varia da 1- 3 e 7.

Perchè la tela di ragno?
Il ragno è il simbolo del potere.
Questo animale che spesso suscita paura e ribrezzo, fin dai tempi antichi, ha sempre assunto un ruolo protettivo e di portafortuna contro ogni tipo di pericolo.
Gli Ojibwa credevano che Asibikaashi, la donna ragno, venisse ogni giorno sulla terra per regalare loro la luce del sole.
In molte terre si crede che se un ragno tesse la propria tela in una casa i suoi abitanti avranno un lungo periodo di fortuna, gioia e prosperità.

Perchè costruirsi un acchiappasogni da soli: Costruirsi il proprio acchiappasogni ha un significato particolare e profondo.
Quelli che compriamo già fatti, sono certamente molto ben fatti e rifiniti, ma non hanno lo stesso significato di qualcosa costruito da noi, con le nostre mani e la nostra fantasia.
Costruirsi un acchiappasogni, in un certo senso, vuol dire cercare di spazzare via le negatività della vita o, anche, cercare di realizzare un desiderio.
Nel costruirci un acchiappasogni entrano in gioco forze positive, liberiamo la nostra energia e la nostra creatività.
Ogni colore, ogni filo che usiamo, ogni oggetto che decideremo di appendere e ogni formula che pronunceremo nel farlo, hanno un proprio significato, una ragione precisa, un'energia positiva liberata da noi stessi e dalla nostra volontà.

Elizabeth.


Fai da solo un acchiappasogni