Sono le regole di un gioco senza regole, infinite coincidenze e possibilità..


Streghe connesse:
Arnesi
La Magione
Incanti moderni
Streghe noi siamo
Vivere la Wicca
Ringraziamenti
Contatti
Morgana
Homepage

Alfabeto tebano
Arte e Grafica
Aura
Colori
Come iniziare?
Danzare
Divinazione
Divinità
Elementi
Esercizi
Feng Shui
Karma
Magia
Meditazione
Mete giornaliere
Numeri
Simboli
Stregoneria italiana
Tempio dei sogni
Terra dell' Estate
Umorismo Pagano
Visualizzazione
Wicca
Wicca in rete
 



Diana

Temi: libertà, armonia antica, natura, sacro potere femminile, magia

Simboli: Luna, arco e frecce

Colore: bianco e argento lunare

Pantheon: greco romano


Il suo nome, nelle varie analisi etimologiche, può condurre al significato di dea luminosa e splendente, spesso associata alla Luna. I suoi santuari più famosi sono quello di Efeso e il tempio che sorgeva vicino Roma sul lago di Nemi. Nella variante greca lei è la Dea Artemide.
E' la protettrice dei boschi, delle nascite, degli animali, portatrice di luce e fertilità. Nelle acque delle sue fonti si bagnavano le donne che speravano di avere dei figli o che volevano avere un buon parto.
E' Signora della luce e della notte, guardiana e guida nei sentieri oscuri, protettrice della libertà femminile. E' rappresentata con arco e frecce, una falce di luna sopra la testa e un cane a fianco.
Spesso è definita anche Selene, che era proprio la Luna.
La festa romana dei "Nemoralia" di ferragosto a lei dedicata è stata sostituita con la Festa dell'Assunta.

A cura di Niviane

*Approfondimento su Diana*