arnesi

La Coppa e il Calderone

La Coppa nella pratica magica rappresenta il grembo della Madre. Per questo motivo è associata con l’elemento dell’acqua e delle energie femminili. La sua rotondità rimanda alla fertilità e alle nuove nascite. Durante i rituali viene riempita con acqua, vino o nettare di frutta e infatti molti praticanti bevono alla propria coppa per ringraziare la Madre mentre altri preferiscono lasciar cadere nella terra il liquido presente.

In determinati Sabbat la coppa è utilizzata in abbinamento con l’Athame, come contrapposizione femminile all’energia maschile o come simbolo dell’unione sacra di femminile e maschile.

Durante Beltane l’Athame viene calato all’interno della Coppa per rappresentare il matrimonio sacro tra Dea e Dio.


Il calderone


Il calderone è il classico oggetto con cui si è soliti identificare la strega nella tradizione folkloristica. La si vede spesso dietro questo enorme pentolone fumante mentre prepara incredibili pozioni usando code di gatto e bava di lucertola. In realtà non molte streghe possiedono un calderone e chi lo ha spesso lo usa per cucinare come un grosso paiolo.

Il calderone è un simbolo femminile e rappresenta tutti e 4 gli elementi, Fuoco, Aria, Terra e Acqua, perché può contenerli tutti al suo interno.
Spesso vengono adagiati fiori in esso durante cerimonie come matrimoni, funerali o iniziazioni.

Viene utilizzato per contenere acqua, fuoco, erbe a secondo della natura del rito che si sta compiendo.

Morgana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *