arnesi

Fai da te Arnesi

Ho voluto inserire qualche idea di fai da te arnesi, per realizzare da soli i nostri arnesi da ritualistica, in maniera tale da infonderli delle nostre, uniche e personalissime energie.


Incensiere

Quest’idea m’è venuta lo scorso Beltane, quando ho provato per la prima volta a cercare qualcosa di pratico per bruciare gli incensi fatti a mano. Invece di pagare 10 euro per un incensiere adatto a bruciare le pasticche di carbone, potete crearne uno con le vostre abili manine.

Cercate un barattolo di latta (come ad esempio quelli del caffè o dei pelati), ovviamente svuotatelo e lavatelo per bene per eliminare ogni residuo o odore sgradevole.
Togliete l’etichetta che li circonda, potete farlo facilmente mettendolo sotto l’acqua calda, così la colla che li lega si scioglierà in breve tempo.

A questo punto avrete il vostro barattolo di latta argentato. Se il colore non vi piace, potete dipingerlo facilmente con le vernici spray, il mio ad esempio è diventato viola.
Quindi fate con un piccolo coltellino, o meglio ancora se avete un mini saldatore, quattro fori alla base simmetrici, e due, su lati opposti sulla parte superiore. Prendete quindi del fil di ferro molto sottile e fatelo passare nei due buchetti superiori, avrete così un pratico manico!

E adesso il vostro incensiere è pronto, il fumo in questa maniera uscirà anche dai buchi se vorrete coprirlo, e potrete facilmente portarlo in giro. Non dimenticate di decorare la superficie esterna come meglio credete!

La Bacchetta

Ci sono tantissimi modi di fare una bacchetta. Iniziate con un ramo, preferibilmente che avete trovato in terra, così non farete sacrificare l’albero. La grandezza non dovrebbe essere mai superiore alla lunghezza del vostro braccio.
Con il vostro bolline (o se non l’avete, un coltello qualsiasi) grattate via la corteccia secca, e levigate la superficie del ramo. Se la bacchetta è per un uso specifico, attenzione al legno che usate (trovate una legenda dei vari legni nella sezione “Arnesi” alla voce “Bacchetta”) e strofinate poche gocce di olio essenziale o di erbe sulla vostra futura bacchetta.

Se sarà una bacchetta per uso generico, utilizzate un olio generico, un olio per altare o se non avete altro, usate basilico o cannella. Poche gocce saranno perfette.

A questo punto, potete desiderare di ornare la vostra bacchetta con dei piccoli nastrini di qualsiasi materiale (io consiglio il raso per la lucentezza). I colori appropriati dei nastrini sono quelli dell’arcobaleno. Mettete quindi, poche gocce di colla, e adornate come volete la bacchetta con i nastrini, magari facendoli rincorrere su tutta la lunghezza del ramo.

Aggiungete se volete, con la colla, dei piccoli specchietti, o pietrine, o cristalli o semplicemente dei brillantini. Son tutte cose semplici da trovare, costano poco e hanno una grande luminosità.
Infine in superficie con un po’ di colla, mettete un quarzo (fate un po’ di spazio, magari facendo un piccolo buchetto con il trapano). Potete lasciare appeso un sacchettino di erbe, o dei piccoli sonagli. E’ la vostra bacchetta, personalizzatela pure come volete!

Pentacolo per l’altare

Comprate un disco di legno in un Faidate e dipingetelo di nero con della vernice spray.

Dopo, quando sarà asciugato, prendete un pennarello dorato o argentato a punta larga o anche della vernice spray, ma dovrete essere precisi (anche un uniposca andrà bene) e disegnate il vostro pentacolo sul disco: aggiungete altri simboli se credete o brillantini dello stesso colore.

Ghirlande

La stagione migliore per farne è l’Autunno, quando è facile trovare dei rametti da adattare per fare ghirlande, specialmente per Samhain.

Io solitamente preferisco usare sia piccoli ramoscelli che quelli più grandi. Li decoro con candele, spighe di grano e le erbe che preferisco. Ma ovviamente sono a discrezione dei gusti di ciascuno.

Altro fai da te:

Scatola Magica dell’Estate

Morgana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email300
Facebook400
Instagram2k