arnesi

Il Pentacolo

La stella a 5 punte racchiusa in un cerchio è chiamata Pentacolo. E’ un potentissimo simbolo magico, spesso usato anche in contesti errati da svariate correnti esoteriche.

Esso è il simbolo della magia, dell’infinito, del tutto, dell’energia, dell’infinità del ciclo. Le origini del pentacolo sono antichissime, basti pensare che veniva usato come simbolo magico fin dagli albori della storia. Essendo il pentagramma (la stella a cinque punte) un elemento facilmente ritrovabile in natura (esistono numerosi fossili con questa raffigurazione) è stato adottato da vari popoli per rappresentare la presenza del sovrannaturale. Basti pensare che era l’emblema dei seguaci di Pitagora perchè le sue proporzioni contenevano il segreto matematico noto come “sezione aurea” usata da artisti e architetti.
Inoltre il pentagramma nell’Europa medievale era noto come “l’orma dei druidi” o “l’orma dei maghi” e a volte anche come “la croce dei gobblin”.

La punta più alta del pentagramma rappresenta la Divinità, lo Spirito, l’Akasha, la divina fonte della vita. Da questa punta tracciamo una linea verso l’angolo più basso a sinistra. Questa linea rappresenta la discesa della vita dall’energia divina nella sua forma più materica. La linea è da qui ricondotta in alto fino all’angolo superiore destro. Questa linea rappresenta l’ascesa della vita da una forma primitiva, attraverso il processo evolutivo, fino alla sua più alta forma intellettiva sul pianeta ovvero l’essere umano. La linea quindi continua orizzontalmente fino al’angolo in alto a sinistra. Questa linea rappresenta il progresso terreno umano, le conquiste sul piano materiale, il diventare più arguto, saggio, ricco, potente e costruire da sè grandi imperi e civiltà. Però, nel suo progresso ben presto raggiungerà un punto pericoloso e inizia a precipitare. Per mostrare ciò la linea scende verso il basso nell’angolo destro. Questa è la storia di tutti gli imperi costruiti dall’essere umano. Ma lo spirito umano è tutt’uno con quello divino deve e dovrà riscattarsi e risalire per ritrovare nuovamente la fonte illuminata, quindi infine la linea del pentagramma risale verso l’alto.

Il pentacolo è il simbolo per eccellenza dell’elemento della terra. Il suo genere non è enfatizzato però può essere considerato femminile rappresentando appunto Madre Terra. E’solitamente il simbolo centrale posto sull’altare dove vengono poggiati oggetti da purificare. E’ solitamente fatto di rame, ma qualsiasi metallo o materiale va bene (io ad esempio lo possiedo di legno dipinto.)

Morgana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email120
Facebook200
Instagram2k