Cristalli

Purificazione Cristalli

La purificazione dei cristalli è fondamentale.

La prima volta che prendete un cristallo, è necessario purificarlo da ogni energia estranea a chi lo sta mantenendo o utilizzando.
Ci sono molti modi per purificare una pietra:

1.) Lasciarlo sotto fredda acqua corrente per diversi minuti.

2.) Posizionarlo alla luce solare per un’ora o giù di lì. (Fate attenzione a non farlo con alcune pietre, come l’ametista, il quarzo rosa, la celestite, l’opale, lapislazzuli, turchesi, l’acquamarina e la fluorite, perchè i colori di queste pietre svaniscono velocemente nel sole.)

3) Lasciarlo tutta la notte esposto alla luce di luna Piena.

4.) Sotterrarlo nella terra per diversi giorni.

5.) Metterlo in acqua salata ( proveniente dal mare, o una vostra creazione, fatta con un cucchiaio di sale in un bicchiere d’acqua e messo in un bicchiere di vetro o ceramica- non usate metallo o plastica.) Permettete alla pietra di restare nell’acqua per molte ore o durante la notte. Questo è il metodo che preferisco e che trovo più efficace. (Da EVITARE assolutamente con l’azzurrite perché assorbe acqua e si trasforma lentamente in malachite; con la celestite perché è delicata; con l’ematite, la pirite e la magnetite, perché contengono ferro e possono ossidarsi; con il lapislazzuli e il turchese che sono pietre altamente porose e infine con la malachite che col regolare e prolungato contatto con l’acqua può divenire opaca e perdere lucentezza.)

Dopo aver utilizzato la pietra per fini magici, potete desiderare di purificarla, pulirla ancora. Non è necessario se userete la pietra per lo stesso fine ( ad esempio, usate l’avventurina solo per incantesimi per ottener denaro), ma se avete usato la pietra, diciamo, per guarigione o per scacciare una malattia, dovreste purificarla dopo ogni uso.
Morgana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email300
Facebook400
Instagram2k